Questo sito utilizza i cookie per rendere la navigazione del sito semplice ed efficiente.
OK
Grizzanti Iconista

Manifesto iconista

1
L'Iconismo vuole essere testimonianza e trasposizione artistico-figurativa della contemporanea modalità di comunicazione dell'uomo del Terzo Millennio, che all'alba di una nuova era ritorna per necessità di globalizzazione a esprimersi attraverso un alfabeto universale, accessibile oltre ogni lingua, cultura e luogo terrestre.


2
L'icona iconista, in qualità di codice visuale, trae le sue origini - proseguendo oltre - dalla funzionale forma pittografica della logo-art, fino a costituirsi vero e proprio ideogramma globale in grado di recitare, attraverso una figura logica, un concetto complesso così come una significazione verbale elementare.


3
L'iconismo è l'autarchia del segno estremizzato contrapposta alla stucchevole e inutile prolissità delle immagini classiche e delle ridondanti composizioni grafico-pittoriche dell'arte moderna. 


4
Il titolo di un'icona iconista è parte integrante e fondamentale dell'opera.


5
L'artista iconista è un poeta visuale che non si lascia tentare dalla sovrabbondanza, ma trova tutto ciò che serve in tratti rigorosi ed essenziali cromie.


6
L'artista iconista crede nell'irriverenza dei simboli e nel fascino della stilizzazione stilistica e formale.


7
Chiunque può essere artista iconista, a patto che rispetti i princìpi dell'Iconismo.

8

L'artista iconista è sempre alla ricerca dell'icona perfetta: significante ed evocativa.

9

Un'opera d'arte è iconista grazie alla sua forza carismatica e alla sua emblematica proprietà di comunicare un significato decifrabile.

10

L'iconista è un artista muto che parla all'inconscio degli uomini e delle donne di tutto il mondo attraverso la razionalizzazione della percezione.

11

Tutto - emozioni, oggetti, concetti - può essere codificabile, traducibile e riconducibile a un'icona iconista.

Gaetano Grizzanti / Primo artista iconista
01/01/2000

Share on: Share on Facebook Share via Email